Natura

La bellezza di un’isola come la Sardegna, e in particolare della zona del Sulcis – Iglesiente, non deriva esclusivamente dagli splendidi fondali marini e dalle bianchissime spiagge che dominano l’intera zona. Esiste una natura selvaggia e spesso incontaminata che circonda queste acque e che contribuisce a formare un magico connubio che rende particolarmente suggestivo l’intero paesaggio. La regione del Sulcis Iglesiente è ricca di siti molto interessanti e di veri e propri monumenti naturali. Questi ultimi, visto il loro particolare pregio naturalistico, sono riconosciuti e tutelati da normative nazionali al fine di tutelarne il patrimonio geologico e paleontologico. In questa Regione esistono tre monumenti naturali: Le Colonne di Carloforte, una coppia di faraglioni di roccia trachitica che emergono dal mare; il Canal Grande di Nebida, un’insenatura caratterizzata da pareti calcaree rossastre e l’imponente faraglione Pan di Zucchero di Masua, frazione del Comune di Iglesias.

Non mancano inoltre numerose aree protette in cui si trovano specie animali che hanno scelto questa zona come dimora ideale. Vale la pena segnalare l’Oasi Lipu di Carloforte istituita nel 1991. Un esteso territorio di 235 ettari in cui è possibile incontrare alcune delle specie più rare come il Falco della Regina, il gheppio, la poiana e tante altre ancora. All’interno dell’Oasi sono inoltre presenti numerosi sentieri che permettono ai turisti di poterla esplorare in tutta la sua interezza.

Anche le aree umide attorno a Portoscuso, Sant’Anna Arresi, Giba e Masainas ospitano tutta una serie di animali molto rari come il pollo sultano, che in queste zone è ormai di casa. È possibile inoltre incontrare diversi aironi e fenicotteri rosa.

FacebookTwitterGoogle+WhatsApp